Contattami / +39 320 1850627

Uzbekistan: sulla via della seta.

Periodo:

primavera - autunno

Durata:

12 giorni – 11 notti

Un viaggio che ripercorre l’antica via della seta. Partirete da Tashkent, attraverserete il deserto di sabbia rossa e arriverete a Bukhara. Vi immergerete in una cultura autentica conoscendo le varie tecniche di artigianato locale e assaporando gustose prelibatezze presso famiglie locali. Arriverete infine a Samarcanda, una delle città più antiche al mondo e avrete modo di godervi la natura dei monti Chimgan.

ITINERARIO

GIORNO 1:

Arrivo a Tashkent.

GIORNO 2:
Giornata dedicata alla visita della città. Tashkent è una delle città più antiche e più grandi dell’Asia centrale, la capitale dell’Uzbekistan dal 1930 e un fiore all’occhiello dell’architettura sovietica e post-sovietica. Visiterete la moschea TilaShaikh e il bazar di Chorsu, il mercato più antico della città.
GIORNO 3:
Volo per Nukus. All’arrivo visiterete la città. Qui scoprirete il patrimonio culturale unico dell’Asia centrale, ritratto attraverso i pennelli dei migliori artisti della regione. Visiterete poi il complesso Mizdahkan nel villaggio di Hojeli.
GIORNO 4:
In mattinata partenza per Khiva, visitando le rovine di antiche fortezze lungo il percorso come Toprak Kala e Ayaz Kala.
GIORNO 5:
Giornata dedicata a un Walking tour della città per scoprire le principali attrazioni. Khiva è compatta, ben curata, vissuta e gode di una bellissima luce del deserto. Visiterete la moschea del venerdì e il palazzo Tashauli. In seguito, parteciperete a una dimostrazione della tintura della seta presso un laboratorio di seta dell’UNESCO.
GIORNO 6:
Partenza per Bukhara attraversando il famoso deserto di KyzylKum. La Grande Via della Seta una volta attraversava Bukhara e Khiva, attraverso il deserto, più o meno lungo il percorso della strada moderna che percorrerete. Lungo il percorso farete diverse soste fotografiche per vedere la flora e la fauna del deserto e vi fermerete sulle rive del fiume Amudarya. Arrivo a Bukhara.
GIORNO 7:
Giornata dedicata all’esplorazione della favolosa Bukhara. Questa incredibile città, uno dei nomi più famosi dell’Islam medievale, ospita centinaia di monumenti. Visiterete Lab-i-khauz ensemble, centro moderno dell’Uzbekistan tradizionale, Khanaga, la moschea MogakiAttari e tanto altro ancora. Pranzerete presso una famiglia locale e in seguito visiterete un laboratorio di arazzi fatti a mano e avrete modo di avvicinarvi alle varie tecniche dell’artigianato locale.
GIORNO 8:
Viaggerete verso Shakhrisabz, il luogo di nascita del grande Amir Timur. Visita della città e poi trasferimento a Samarcanda.
GIORNO 9:
Intera giornata dedicata alla visita della città. Nessun nome è così evocativo della Via della Seta come Samarcanda. È una delle più antiche città esistenti al mondo e la più antica dell’Asia centrale. Cena tradizionale presso una casa uzbeka dove assaggerete prodotti tipici e vi godrete l’atmosfera autentica e familiare dell’ospitalità dei locali.
GIORNO 10:
Visita al villaggio di Konigil per vedere un laboratorio di fabbricazione della carta. Per molto tempo Samarcanda è stata un famoso centro di produzione di carta di alta qualità. Nella bottega di un maestro di talento prenderete parte al processo unico di produzione della carta fatta a mano. Ritorno a Samarcanda e trasferimento alla stazione per prendere il treno per Tashkent.
GIORNO 11:
Partenza per i monti Chimgan. Percorrerete una strada in un ambiente pittoresco pieno di villaggi, giardini e ruscelli. Vi godrete poi la natura al lago Charyak, il luogo preferito dalla gente del posto. Rientro a Tashkent.
GIORNO 12:
Rientro in Italia.
Documenti necessari per l’ingresso in Uzbekistan:
Consulta il sito del Ministero degli Affari Esteri – Viaggiare Sicuri per tutte le informazioni necessarie: Viaggiare Sicuri

passaporto necessario, con almeno 3 (tre) mesi di validità residua.
Dal 1 febbraio 2019 entra in vigore per i cittadini di 45 Paesi, tra cui l’Italia, l’esenzione dal visto di ingresso.
Una volta entrati, è obbligatorio chiedere la registrazione temporanea, prevista per ogni tipo di permanenza in Uzbekistan, inderogabilmente entro 3 giorni, esclusi i giorni festivi e non lavorativi (domenica). Il suddetto periodo viene calcolato a partire dalle ore 00,01 del giorno successivo all’arrivo.
In uscita dal Paese, lo straniero dovrà avere con sé la documentazione che attesti le avvenute registrazioni.

Seppur non obbligatoria, quando si viaggia all’estero è sempre consigliato stipulare un’assicurazione sanitaria.
10% DI SCONTO ASSICURAZIONE HEYMONDO

Per tutti i dettagli, per personalizzare l’itinerario e per procedere all’organizzazione del viaggio